Marco Magrini

Creative Commons License

CCommons.png

Who he thinks he is

MARCO MAGRINI, journalist. Born in Florence, Italy. He claims to be a descendant of Giovanni Villani, an eminent chronicler of medieval times.

After working 24 years with the Italian daily il Sole 24 Ore as a senior correspondent, he now contributes to La Stampa newspaper and writes the column 'Climatewatch’ for Geographical, the Royal Geographical Society’s magazine. His latest book is 'The Brain. A User's Manual', at present published in English, Italian, Portuguese, Russian, French and Polish.

 

He writes about science, innovation, energy and (un)sustainability. He covered  the United Nations conferences on climate change for nearly 15 years.

 

In the past, he contributed to a wide range of newspapers and magazines. He used to be the Italian stringer for London’s The Mail on Sunday (1986-1995). He was the founder of Nòva, the science and technology weekly supplement of “il Sole 24 Ore”. For the same publishing house, he wrote in 1999 “La Ricchezza Digitale” (“Digital Wealth”), where he predicted the appearance of what is now known as high-frequency trading.

He is an amateur jazz pianist and has toyed with singing, songwriting, scriptwriting, photography and film-making.

Chi si crede di essere

MARCO MAGRINI, giornalista. Nato a Firenze. Sostiene di discendere da Giovanni Villani, il proto-cronista della Firenze medievale.

Ha lavorato per 24 anni esatti al "Sole 24 Ore”, per la maggior parte come inviato speciale. Attualmente collabora con TuttoGreen-La Stampa e scrive la rubrica «ClimateWatch» per Geographical, il mensile della Royal Geographical Society. Ha scritto il libro «Cervello. Manuale dell'utente», attualmente pubblicato in inglese, italiano, portoghese, francese, russo e polacco.

Scrive di scienza e innovazione, di energia e (in)sostenibilità. Ha partecipato per quasi 15 anni alle conferenze delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

Nel passato, ha collaborato a un largo numero di quotidiani e riviste. Per quasi dieci anni (1986-1995) è stato collaboratore dall’Italia del Mail on Sunday di Londra. Ha ideato “Nòva”, il supplemento di scienza e tecnologia del Sole 24 Ore. Per la stessa casa editrice, nel 1999 ha pubblicato “La Ricchezza Digitale”, dove aveva anticipato l’avvento di quel che è oggi famoso come high-frequency trading.

Pianista di jazz dilettante, ha giocato a fare il cantante, il compositore, lo sceneggiatore, il fotografo e il regista.